Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Domenica 17 Giugno 2018 Meteo: Meteo

Misure antirecessione a sostegno dei consumi e delle ristrutturazioni edilizie residenziali

casa fisco

Le normative promulgate per contrastare la recessione (art. 2 D.Lg. n. 5/2009 convertito con Lg. n. 33/2009) hanno apportato una serie di misure volte a sostenere la spesa privata e quindi i consumi  da parte della collettività. In questa sede si vuol dare rilievo sopratutto alle agevolazioni concesse a tutti coloro che, a partire dal 1 luglio 2008 ,abbiano effettuato interventi e sostenuto spese per il recupero edilizio di singole unità immobiliari  residenziali.

La circolare n. 35 del 16 aprile 2009, diramata dalla Agenzia delle Entrate, ha specificato che, a fronte dei lavori di cui sopra, viene riconosciuta una detrazione d’imposta lorda pari al 20% (calcolata su un importo complessivo non superiore ad € 10.000,00) delle spese sostenute a partire dallo 07/02/2009 al 12/07/2009, finalizzate all’acquisto di “mobili, elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad “A+”, apparecchi televisivi e computer” utilizzati per l’arredo delle unità immobiliari sottoposte a recupero edilizio. L’Agenzia Informa anzitutto che, coloro i quali vogliano avvalersi di dette misure incentivanti ed agevolative, debbono aver osservato sia, l’onere di produrre una comunicazione al Centro Operativo di Pescara indicando come data di inizio lavori lo 01/07/2008 ovvero una data posteriore, sia quello di aver effettuato il pagamento delle somme relative agli interventi edilizi nonché agli acquisti dei beni anzidetti attraverso bonifico bancario o postale, da cui si deve evincere chiaramente: la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto pagante e il codice fiscale o la P.Iva del beneficiario del pagamento.

Si ricorda che tali benefici possono essere fruiti dai contribuenti aventi diritto, attraverso la predisposizione e l’invio annuale delle dichiarazioni dei redditi, documentando le circostanze appena specificate al professionista abilitato ovvero al centro di assistenza fiscale di cui ci si serve.

  1. Gianni ha detto:

    Esistono contributi pubblici o europei per famiglie che vorrebbero acquistare una casa eco-compatibile dotata di impianti per la produzione di energia elettrica e tecnologie a basso impatto ambientale ?

  2. Paola ha detto:

    Esistono agevolazioni fiscali per chi acquista o decide di costruire abitazioni a basso impatto ambientale ! Grazie

Invia una domanda