Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Sabato 23 Giugno 2018 Meteo: Meteo

E’ ANCORA CONVENIENTE REALIZZARE UN IMPIANTO SOLARE? Detrazioni IRPEF del 50% e del 65%: quanto sono vantaggiose?

Egenera Eliantemo2-Rid-ridLo scorso 6 luglio ha rappresentato un punto di svolta per gli operatori ed i fruitori del fotovoltaico: si è concluso il V Conto Energia.  Con uno sguardo oltre gli incentivi è ora di focalizzarci sui molteplici benefici e vantaggi che il solare può direttamente offrire.

Considerato il costante aumento del costo dell’energia e la parallela diminuzione del prezzo del fotovoltaico per KWp, siamo, infatti, sempre più vicini alla Grid parity, alla parità cioè  tra il costo dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e quella prodotta da fonti fossili.
Inizia così il futuro del fotovoltaico, una nuova visione che deve necessariamente essere contrassegnata da un diverso approccio verso questo settore: iniziamo a pensare solare, non più fossile!

Da tempo siamo ormai di fronte ad un crescente fabbisogno energetico, che unito all’incremento del costo dell’energia deve farci riflettere sulle opportunità che possano condurci ad una indipendenza energetica, attraverso un impegno sempre maggiore nell’uso del fotovoltaico,  delle altre fonti rinnovabili e ad una modalità diffusa di produzione ed autoproduzione di energia.

Siamo ormai in grado di realizzare impianti efficienti e remunerativi, grazie alla consistente diminuzione dei costi dei materiali, all’evoluzione delle tecnologie utilizzate e al miglioramento della progettazione. Una precisazione è però doverosa: ad usufruire pienamente della Grid parity sono al momento le realtà che consumano circa l’80% dell’energia prodotta da fonte rinnovabile, caratteristica questa, tipica soprattutto di aziende o attività produttive. Per le abitazioni, dunque,
non vale più la pena realizzare impianti solari? Certamente si!

Per gli  impianti residenziali, un importante supporto in questa direzione è arrivato dal Decreto Legge 63/2013, grazie al quale il Governo ha prorogato sino a fine anno la detrazione fiscale Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, di cui gode anche il fotovoltaico e la detrazione del 65% per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica, in cui rientra il solare termico.

Un’opportunità, quella della detrazione del 50% che, abbinata allo  “scambio sul posto”, può consentire di ripagarsi l’impianto Fotovoltaico anche in meno di 8 anni: periodo equiparabile al beneficio dell’incentivo dell’ultimo conto energia, con il vantaggio di un iter burocratico più snello!

Lo scambio sul posto (regolato dalla Delibera ARG/elt 74/08)  è il meccanismo che consente al Soggetto responsabile di un impianto, che presenti un’apposita richiesta al Gestore dei Servizi Energetici (GSE), di ottenere una compensazione tra il valore economico dell’energia elettrica prodotta e immessa in rete e il valore economico della prelevata e consumata, in un periodo differente da quello in cui avviene la produzione. La convenienza è, inoltre, crescente se si aumenta la quota di autoconsumo.

I soggetti Irpef (persone fisiche) possono utilizzare la detrazione fiscale per gli impianti realizzati dal 26 giugno 2012 (se questi non hanno avuto accesso al conto energia) e per tutto il 2013.  La detrazione andrà suddivisa in dieci quote annuali, a partire dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in cui è stata sostenuta la spesa. Come già accennato, le agevolazioni comprendono numerose tipologie di lavori edilizi per un limite massimo di spesa di 96.000€ ad
unità immobiliare.

L’agevolazione spetta  non solo ai proprietari degli immobili, ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.

Il risparmio in bolletta non solo sarà garantito per tutta la durata di vita dell’impianto fotovoltaico, ma insieme all’ottimizzazione dei propri consumi, consente un aumento consistente della percentuale di guadagno che ne deriva, anche e soprattutto alla luce del progressivo aumento del costo di acquisto dell’energia elettrica, che tenderà certamente ad aumentare sensibilmente nei prossimi anni.

In aggiunta, si stanno  ottimizzando soluzioni che consentono di massimizzare il consumo quali: batterie, sistemi di accumulo o inverter intelligenti, in grado di aumentare il beneficio economico, poiché evitano di immettere nella rete l’energia elettrica generata dall’impianto.

Al fine di promuovere l’utilizzo delle fonti rinnovabili e consentire a tutti la fruizione delle detrazioni fiscali, Egenera ha deciso di istituire prezzi speciali dedicati alla realizzazione di impianti sia fotovoltaici che termici.

Per ulteriori informazioni:

Egenera Srl

Via Adriatica 111/g – 06135 Perugia (PG)

P.Iva 03035870546 Tel. 075/7910039 Fax 075/7910040

www.egenera.it – info@egenera.it

REA 259097 – Capitale sociale € 10.000

Web site: http://www.egenera.it

Phone: +39 075 7910039

Email: info@egenera.it

Skype: egenerasrl

Invia una domanda