Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Giovedì 23 Novembre 2017 Meteo: Meteo

Blower Door Test e Termografia in edilizia. Cresce in Umbria la diffusione di case ecologiche a basso consumo energetico: Classe A e Case Passive e con esse l’uso di strumenti e tecniche di verifica della qualità del costruito.

Negli ultimi anni si assiste ad una crescente diffusione nel Centro Italia e in Umbria in particolare di edifici e abitazioni ad alta efficienza energetica, classificati in “Classe A” o “Case Passive” (Classe Oro CasaClima).

In un mercato edilizio sempre più competitivo, aumenta la richiesta di edifici di qualità dalle prestazioni energetiche molto elevate, tutto ciò impone una progettazione ed una esecuzione sempre più attenta ed accurata fin nel dettaglio.


Classificazione energetica degli edifici casaclima


Parallelamente si è resa necessaria l’esigenza di verificare e controllare la corretta esecuzione delle opere e la veridicità di ciò che viene dichiarato e messo sul mercato immobiliare.

Da un lato può essere molto utile individuare in corso d’opera eventuali difetti per poterli correggere in maniera efficace, dall’altro è interesse dell’acquirente o del committente verificare la corretta esecuzione, la qualità e l’assenza di eventuali problemi nell’immobile.

Tra gli strumenti di verifica più efficaci e maggiormente utilizzati oggi ci sono la macchina per il Blower Door Test (Prova di tenuta all’aria) e la Termocamera a infrarossi.




Blower Door Test: verifica di tenuta all’aria:


Blower Door test. Verifica di Casa in Classe A


Blower Door test: schema di funzionamento











A causa della permeabilità all’aria dell’involucro edilizio, l’aria fredda entra dalle fessure e raffredda superfici e ambienti, rendendo necessario un ulteriore riscaldamento dell’aria interna e vanificando la realizzazione di un involucro ben isolato. Oltre a crearsi fastidiose correnti d’aria, in corrispondenza degli spifferi si forma quasi sempre la condensa e quindi muffa, compromettendo la qualità dell’abitare.

Per evitare questi problemi è importante realizzare una buona tenuta all’aria dell’involucro.

E’ possibile valutare il grado di ermeticità agli spifferi d’aria attraverso la prova del Blower Door Test. Si crea meccanicamente una differenza di pressione tra l’interno e l’esterno dell’edificio e attraverso lo strumento si misura il flusso di ricambio d’aria dovuto alle infiltrazioni.

E’ molto utile utilizzare questa prova durante la fase costruttiva in quanto si possono individuare le infiltrazioni e andare a correggerle in maniera efficace.

Nelle case a basso consumo energetico, inoltre, si fa ricorso spesso a un sistema di ventilazione controllata con recupero del calore. Quest’ultimo funziona come un sistema in equilibrio tra bocchette di aspirazione e di mandata ed è fondamentale che non ci siano spifferi per evitare di tirar dentro aria fredda dall’esterno e comprometterne il corretto funzionamento.


Termografia a infrarossi: verifica difetti di isolamento e presenza di umidità.



Termografia infrarossi: è possibile vedere infiltrazioni d'aria fredda dalla portafinestra (zone con colore più scuro)


La termografia a infrarossi, è una prova non distruttiva e ha oggi molti campi di applicazione.

In edilizia, sia negli edifici nuovi che vecchi, può essere molto utile per ricercare eventuali perdite d’acqua da tubazioni, presenza di umidità di risalita o di infiltrazione, difetti di isolamento, ponti termici (punti da cui fuoriesce il calore), possibili distacchi di intonaco, verificare la posa corretta dei serramenti, “vedere” la tessitura muraria sotto intonaco, controllare anomalie su impianti e quadri elettrici.

La termocamera infrarossi è in grado di rilevare l’energia infrarossa (termica) rendendo possibile vedere le differenti temperature esistenti su una superficie.

La termografia ha una duplice funzione:

  • per gli edifici esistenti: serve a visualizzare eventuali problemi

  • per gli edifici nuovi o ristrutturati: serve per valutare il costruito, come verifica e controllo e prova di qualità.

Per esempio, molto utile risulta verificare se l’isolamento termico è stato posizionato correttamente e dappertutto o se i ponti termici sono stati corretti ed eliminati, elementi non secondari per un acquirente interessato ad un’abitazione a risparmio energetico certificata in Classe A.

Nella figura sottostante si può vedere chiaramente, attraverso un’immagine termografica, la fuoriuscita di calore (zone più chiare) da un ponte termico non corretto in corrispondenza del cordolo di un solaio e del balcone.  A destra per confronto è stata messa una normale fotografia della stessa inquadratura.


Termografia infrarossi: individuazione ponte termico non corretto in corrispondenza del cordolo del solaio e del balcone. In colore chiaro (zone calde) dove c'è maggiore fuoriuscita di calore.


Immagine fotografica del balcone a fianco, stessa inquadratura












Nell’immagine seguente si mostra come la termocamera a infrarossi sia in grado di  individuare dove siano le tubazioni dell’acqua calda sotto il massetto e verificare eventuali perdite o malfunzionamenti degli impianti.


Termografia infrarossi: è possibile individuare le tubazioni di acqua calda sotto massetto


Immagine fotografica della stanza a fianco, stessa inquadratura











Per finire, nel campo del Restauro o di una Ristrutturazione, può essere molto utile capire cosa ci sia sotto l’intonaco: da cosa sia costituita una parete, l’eventuale presenza di cavità o di vecchie aperture tamponate. Nell’immagine di sinistra in basso, con la termografia si può vedere in modo chiaro la tessitura muraria: i blocchi portanti e i ricorsi di malta.


Termografia infrarossi: è possibile vedere la tessitura muraria sotto intonaco


Immagine fotografica del muro a fianco, stessa inquadratura










Abbiamo a disposizione degli strumenti che possono aiutarci a migliorare la qualità dei nostri edifici e a capire meglio come sono stati realizzati.


Arch. Paolo Cornacchini
Bioedilizia. Progettazione, Consulenza, Certificazione CasaClima – Architettura EcoSostenibile a basso consumo energetico
Umbria. Marsciano (Perugia)‏
www.studiocornacchini.it/


Invia una domanda