Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Lunedì 20 Novembre 2017 Meteo: Meteo

Arredare l’ingresso di casa: 10 idee da copiare

Spesso la zona dell’ingresso viene del tutto trascurata. È un trattamento ingiusto, perché arredare in modo accurato la parte della casa che ci accoglie al nostro ritorno è di fondamentale importanza per riuscire a sentire subito il calore della propria abitazione e per riuscire a sentire di essere tornati davvero nel posto giusto.

arredare-ingresso-bianco Nelle case di stampo tradizionale, quelle più vecchie che non hanno subito particolari modifiche nel corso del tempo, l’ingresso è ben presente, quasi una stanza a sé stante, divisa e indipendente dal resto della casa. Arredare questa tipologia di ingresso è, dobbiamo ammetterlo, molto più semplice rispetto a ciò che accade invece nelle case più moderne. Nelle case di più recente costruzione si entra infatti direttamente nella zona living, nella maggior parte dei casi un vero e proprio open space dove il soggiorno e la cucina convivono, soluzioni queste che sono molto amate perché permettono di ottimizzare al meglio lo spazio che si ha a disposizione. In questi casi arredare la zona dell’ingresso può essere effettivamente un po’ più complicato, ma vi basterà sfruttare uno dei numerosi mobili divisori oggi disponibili in commercio per riuscire a ritagliarvi comunque un piccolo angolo indipendente da sfruttare come ingresso.

Vogliamo allora offrirvi alcuni piccoli consigli per riuscire ad arredare l’ingresso di casa nel miglior modo possibile, affinché sia in grado di accogliere voi e tutti i vostri ospiti e affinché sia in grado anche di raccontare chi siete e quali sono le vostre passioni:

  1. consolleIl mobile in assoluto migliore per la zona dell’ingresso è la consolle. Si tratta infatti di un mobile di piccole dimensioni che non occupa molto spazio, leggero inoltre anche alla vista in modo da non appesantire eccessivamente questa zona della casa che deve invece risultare snella e chic. La consolle può essere accompagnata da un grande specchio da appendere alla parete e da alcune fotografie di famiglia, stampate in piccolo formato e messe in cornice da posizionare proprio sopra alla consolle oppure stampate su tela in formato più grande e appese direttamente al muro. Se avete invece bisogno di un mobile divisorio, consigliamo una libreria. Meglio optare per librerie non troppo alte e che siano a vista da entrambe le parti. Non riempitele in modo eccessivo, così l’ambiente che si trova dietro al mobile sarà comunque visibile.
  2. Se il vostro ingresso è direttamente in un open space e i mobili divisori proprio non vi piacciono, potete sempre scegliere di creare una zona del pavimento leggermente rialzata rispetto al resto della casa. Non c’è bisogno di rialzi esagerati, pochi centimetri sono più che sufficienti, e si tratta di un lavoro semplice e poco costoso da realizzare grazie soprattutto ai materiali di nuova generazione oggi disponibili e alle innovative tecniche di posa. Vi consigliamo di realizzare questa zona in un colore diverso rispetto al resto della casa in modo da creare un contrasto che permette di individuare subito quale sia l’ingresso. Immaginate ad esempio una stanza con pavimenti e pareti completamente bianche e questa zona dell’ingresso rialzata invece di colore rosso, non sembra anche a voi un’idea semplicemente eccezionale?
  3. stampare su tela personalizzate con appendiniLa zona dell’ingresso deve anche essere funzionale oltre che bella e proprio per questo motivo è molto importante dotarla di accessori che vi permettano di fare al meglio il vostro accesso in casa. Dovrete pensare quindi ad un attaccapanni in modo da poter lasciare proprio all’ingresso giacche e cappotti: scegliete un attaccapanni da terra solo se avete spazio a sufficienza, altrimenti la versione da appendere al muro è la scelta ideale. Ricordate di posizionare sul mobile scelto per questa zona della casa anche uno svuotatasche, piccolo oggetto davvero molto utile dove appoggiare le chiavi di casa, il portafoglio e tutto ciò che avete in tasca e che non dovete assolutamente dimenticare alla vostra prossima uscita. Una piccola panca, un panchetto, una sedia, una mensola: scegliete una di queste opzioni per poter lasciare all’ingresso anche la vostra borsa e, se preferite non indossarle in casa, le scarpe. E come dimenticare che nelle giornate di pioggia vi capiterà di portare in casa l’ombrello bagnato? Se non avete la possibilità di lasciarlo fuori dalla porta di casa, sarà assolutamente necessario dotare l’ingresso di un portaombrelli.
  4. Se è vero che la zona dell’ingresso deve essere funzionale, è importante dotarla anche di un calendario su cui segnare tutti gli appuntamenti della giornata, di tutta la famiglia ovviamente. Se il calendario non fosse di vostro gradimento, potete sempre optare per una lavagna magnetica su cui andrete a scrivere con gli appositi pennarelli e su cui potreste affiggere documenti e fogli semplicemente con dei magneti. Potete anche optare per la lavagna a gessi: bella l’idea di utilizzare la vernice lavagna per trasformare direttamente il muro in uno spazio per appuntamenti e eventi importanti da ricordare.
  5. Se la zona dell’ingresso è davvero molto piccola potrebbe essere necessario chiedere la realizzazione di un mobile su misura. Ci rendiamo perfettamente conto che si tratta di una soluzione che non a tutti piace perché il costo di un mobile di questa tipologia è di sicuro nettamente superiore rispetto ai mobili che sono già disponibili nei negozi. Credeteci però se vi diciamo che questa spesa vale davvero la pena di essere sostenuta, non solo perché avrete la possibilità di arredare al meglio questo piccolo spazio, ma perché potreste disegnare in modo del tutto autonomo il vostro mobile e riuscire ad avere quindi un arredamento unico al mondo, che solo voi avete, e che proprio per questo motivo riuscirà a colpire tutti coloro che varcheranno la soglia della vostra abitazione.
  6. panca-ingressoPotete optare anche per una seduta, ideale per togliersi le scarpe o il cappotto o per fermarsi qualche istante a riflettere prima di uscire di casa su tutto ciò che non deve essere dimenticato. Una poltrona è di solito la scelta ideale visto che è una delle sedute più piccole, ma se avete abbastanza spazio a vostra disposizione potete optare anche per un divanetto a due posti, magari di quelli con struttura molto sottile in legno o in metallo e morbidi cuscini accoglienti. Anche i pouf possono essere una scelta eccellente, soprattutto se abbastanza alti da permettere di sedersi senza difficoltà. Il pouf rotondo è senza dubbio molto elegante, ma oggi in commercio ne sono disponibili anche in versioni molto più pop e fantasiose, per un ingresso capace di destare subito un grande stupore.
  7. Proprio perché la zona dell’ingresso potrebbe essere molto piccola, potreste incontrare difficoltà a scovare dei mobili e dei complementi che si adattino allo spazio che avete a disposizione. Potete allora far scendere in campo il riciclo creativo. Avete una vecchia scala in cantina che non utilizzate più? Tingetela del colore che preferite e appoggiatela direttamente alla parete: potrete così utilizzarla per appendere sciarpe, giacche, cappelli e ombrelli. In alternativa potete utilizzare le cassette della frutta oppure i pallet. Non vi resta che fare un giro online, troverete di sicuro tante idee semplicemente meravigliose.
  8. Se avete un cane e siete soliti portarlo fuori a passeggiare, è davvero molto importante che in questa zona della casa sia presente anche uno spazio interamente dedicato a lui con un tappetino dove farlo sedere, con una ciotola per l’acqua, con una mensola dove posizionare le salviette per pulire i piedi e un pettine. Meglio avere anche uno spazio dove riporre eventuali coprizampe e cappottini: di sicuro possedete questo genere di accessori se il vostro cane è molto piccolo. Alla parete potete posizionare anche un gancio dove appendere il guinzaglio in modo da averlo sempre a portata di mano al momento del bisogno.
  9. I fiori freschi sono un elemento capace di donare subito una grande luce alla casa e di accogliere al meglio tutti coloro che ne varcheranno la soglia. Se preferite potete però anche optare per una pianta fiorita, che avrà bisogno di qualche cura ma che non vedrete morire nel giro di pochi giorni soltanto. Se i fiori colorati non fanno per voi, optate per una bella pianta verde da appartamento e se invece non avete proprio il pollice verde le piante grasse sono sicuramente la scelta perfetta per voi.
  10. Vi ricordiamo infine l’illuminazione. In molte case la zona dell’ingresso è fortunatamente bene illuminata dalla luce che arriva dalle finestre o dalla porta di accesso se realizzata in vetro. Non tutti però hanno questa fortuna ed è comunque necessario ricordare che per accedere alla casa quando le luci del sole sono ormai calate è importante avere a disposizione anche delle ottime luci artificiali. Per questa zona della casa meglio optare per una lampada a terra oppure per una applique da parete: niente di eccessivo, ma neanche di banale; la lampada deve comunque infatti essere in grado di esprimere la vostra personalità al meglio.

L’articolo Arredare l’ingresso di casa: 10 idee da copiare sembra essere il primo su Foto-Canvas Blog .

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da foto-canvas ed è stato inizialmente pubblicato su http://www.foto-canvas.com/blog/arredare-ingresso-di-casa-10-idee/. L’emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

Invia una domanda